top of page

Nei giardini e negli agrumeti di Pompei, il Sileno si aggira cantando. Con passo leggero e un sorriso pungente, muove le foglie degli aranci. I fiori delicati cadono ed emanano fresche note verdi. Sono i luoghi dell'"otium" e della meditazione, dove il vecchio Sileno, ubriaco, esprime con la sua musica e i suoi canti le note ambrate dei suoi antichi viaggi nel Mediterraneo, riecheggiando le terre d'Oriente attraverso il pepe di Sichuan e l'ylang ylang in un nostalgico accordo marino. Il mito si nutre della natura e la natura mantiene il mito, nei boschi, attraverso il profumo dei fiori e dei frutti. Il Sileno è un saggio, sprezzante dei beni terreni, considerato un veggente che rivela il futuro solo se costretto. Dai suoi racconti appaiono boschi spiaggiati ricoperti di alghe e acqua salmastra al mattino. Storie di vita fantastiche fatte di suoni, odori e sapori di vino spensierato che ispirano una fragranza persistente dai fondi di legni pregiati e dall'allegria del legno di cedro

AGATHO - Sileno 100ml

€ 320,00Prezzo
    bottom of page